We are Online Market of organic fruits, vegetables, juices and dried fruits. Visit site for a complete list of exclusive we are stocking.

Contact us

Contattaci: 019 4508390 - +39 3930697784
My Cart
0.00
Blog
IMMAGINE focaccia e cappuccino del Ristocaffè il Ponte di Toirano

La colazione dei liguri: focaccia e cappuccino

Ne avrete sicuramente sentito parlare come di una stranezza, invece in Liguria l’abitudine di “pucciare “ la focaccia nel cappuccino è una prelibatezza irrinunciabile tutte le mattine.
Vi spieghiamo il perché nella nostra news!

A noi liguri piace la focaccia “pucciata” nel caffelatte o nel cappuccino e lo sappiamo che fuori dai confini della Liguria suona come una stranezza!
Ma davvero, non sapete cosa vi perdete se non provate questa emozione almeno una volta nella vita.
Si tratta di un gesto, un’abitudine, o meglio, una tradizione e per noi intingere la focaccia nel cappuccino o nel caffelatte è il “must” di tutte le mattine.

La nostra colazione alla ligure sembra così difficile da comprendere, ma proviamo a farvi capire le ragioni per cui per noi è una tradizione irrinunciabile.

Prima di tutto, la colazione per il ligure è un momento intoccabile di calma da godersi in totale tranquillità, possibilmente al bar. Ma non in piedi! Piuttosto niente!
Ci si siede con il giornale, possibilmente Il Secolo o La Stampa e, mentre si leggono le notizie del giorno, si “puccia” la focaccia nel cappuccino.
Già che ci siamo, commentiamo  le notizie con il nostro insostituibile e celeberrimo “mugugno”. E senza mugugno non è la stessa cosa!

Parlandone con qualche amico “foresto”, vediamo che a volte la reazione è di sorpresa, perché in tanti non sopportano l’unto sulla superficie del latte.
Amci di Pesto Fresco, un vero professionista della colazione ligure non avrà mai l’unto sulla superficie del latte!
Ci vuole la tecnica giusta infatti: il tuffo della focaccia nella tazza non deve essere troppo breve. In effetti non deve rimanere nel cappuccino né troppo poco, altrimenti l’unto rimane nel latte, né troppo a lungo, perché la focaccia diventerebbe molla.
Se vi impegnate, cari amici, ce la potete fare e vi ritroverete con la focaccia che ha assorbito buona parte del latte, senza antipatiche chiazze d’olio che disturbano la vista.

Alcuni pensano che le nostre “sleppe” di focaccia siano troppo grosse per entrare nella tazza.

Dunque: per un ligure, la “sleppa de fugassa” non è mai troppo grossa. Non ne mangiamo mai abbastanza!
Se si tratta davvero di un formato gigante, ce la facciamo tagliare a strisce, altrimenti si piega ed entra benissimo!

Amici, siete pronti per fare due prove? Non perdetevi l’opportunità di conoscere una tradizione che ci aiuta ad affrontare le giornate con entusiasmo!

Vi avvertiamo: crea dipendenza!

Grazie a chef Gian Luca Cellerino del Ristocaffè Il Ponte di Toirano per la foto.
Ogni mattina fa una focaccia strepitosa, ideale per tutti i PUCCIA LOVERS della Riviera di Ponente!

Lascia il tuo commento

Select the fields to be shown. Others will be hidden. Drag and drop to rearrange the order.
  • Immagine
  • SKU
  • Valutazioni
  • Prezzo
  • Magazzino
  • Disponibilità
  • Aggiungi al carrello
  • Descrizione
  • Contenuto
  • Peso
  • Dimensioni
  • Colore
  • Additional information
  • Attributi
  • Custom fields
Comparatore
Lista desideri 0
Apri la Lista desideri Continua lo shopping